Michelin Logo

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano ad erogare i nostri servizi. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookie, tracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

Tunap Logo

Italian English French German Spanish

SETTANT'ANNI FA L'AUTO UNION SI TRASFERI' AD INGOLSTADT

Dopo la seconda guerra mondiale lo stabilimento Audi di Zwickau era finito nella Germania dell'Est. Da qui il trasloco ad Ingolstadt.

Nell'immediato dopoguerra, la Germania era un vero e proprio cumulo di macerie, oltretutto diviso in più zone soggette al controllo dei Paesi vittoriosi: in particolare la Sassonia ed altre zone limitrofe furono soggette all'autorità sovietica. Tutte le aziende residenti nell'area sovietica furono espropriate e nazionalizzate e molti capannoni, specie quelli danneggiati gravemente, furono smantellati e le attrezzature ed i macchinari furono portati via. Lo stabilimento Audi di Zwickau, fu dapprima utilizzato dalla IFA per la produzione di vecchi modelli DKW sotto la ragione sociale VEB Automobilwerk Zwickau, ed in seguito, con il rilevamento del marchio IFA da parte della AWE, venne utilizzato per la produzione delle Trabant, giunte pressoché invariate fin quasi alla fine del secolo. Il marchio Audi non venne però più utilizzato per i vent'anni successivi alla fine della guerra.

In realtà, la rinascita del marchio Audi non si deve ad una voglia di riscatto da parte della dirigenza dell'ex-stabilimento Audi di Zwickau. Ciò che avvenne fu completamente diverso: poco dopo la fine della guerra, lo Stato Maggiore dell'Auto Union fuggì dalla Sassonia portando con sé tutto quanto fu possibile. Obiettivo: far rinascere l'Auto Union in un luogo più sicuro. Il gruppo di persone coinvolto nel piano si trasferì ad Ingolstadt, in Baviera, dove di lì a poco rimise in piedi una nuova realtà industriale, l'Auto Union-DKW, che per tutti gli anni Cinquanta e i primi anni del decennio successivo produsse vetture con marchi DKW ed Auto Union. Il logo scelto fu quello dei quattro anelli intrecciati, già utilizzato prima della guerra.

Il 7 maggio 1945, poco prima di quel fatidico 12 luglio in cui la Germania si sarebbe ritrovata divisa in Est ed Ovest, i vertici dell'Auto Union conferirono ad Hans Schuler la poltrona presidenziale abbandonando Chemnitz e lo stabilimento di Zwickau. Con l'appoggio della banca bavarese rinasce sulla carta nel 1948 a Ingolstadt l'Auto Union-DKW che l'anno dopo presenterà alla Fiera di Hannover il furgocino DKW F89L (nella foto sopra il testo) che sarà seguito poi da alcuni modelli di auto, tutti rigorosamente con il motore a due tempi, a partire dalla F89 P (nella foto in apertura) che riprende la denominazione Meisterklasse, tipica della produzione compresa fra le due guerre.

Poi arriverà la F91Sonderklasse 3=6 a tre cilindri (i due precedenti modelli ne avevano solo due), capostipite di una serie fortunata. Il dado è tratto, anche se il nome Audi ricomparirà solo nel 1965 con la 1700. 

Gabriele Mutti

Responsabile contenuti e testi di www.vivereconlauto.simplesite.com .

 
 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ospiti : 63 Ospiti online Bloggers : Nessun blogger online

© Copyright 2003 - 2018 Inaudita.com 
All Rights Reserved
Webmaster Mattia Bernasconi

Vai all'inizio della pagina